Pubblicato da: Giuseppe Piazzese | 04/10/2010

Piazzese:Padre Golesano persona per bene


<<Ho avuto modo di conoscere Padre Mario Golesano durante il mio mandato istituzionale e posso dire che, per quanto ho potuto constatare, prima ancora che un sacerdote retto è una persona per bene e che ha sempre agito nel solco della legalità>>.
Questo quanto comunicato da Giuseppe Piazzese, Capogruppo del PID alla Seconda Circoscrizione del Comune di Palermo, in merito al servizio mandato in onda da Striscia la notizia, il quale continua:<<Non sono in grado di entrare nel merito dei fatti enunciati da Stefania Petyx, nel video trasmesso, ma posso affermare con certezza che durante la sua permanenza nella Parrocchia di Brancaccio, Don Mario Golesano si è sempre comportato ed ha sempre espresso parole di disgusto nei confronti della mafia. Se ha dato vita a qualche associazione insieme a persone “dubbie”, sono convinto lo ha fatto inconsapevolmente, anche se comunque non ho mai creduto che le colpe dei padri debbano essere portate per sempre in eredità dai figli>>.
Conclude Piazzese:<<Spero che Don Mario abbia l’opportunità di replicare, a parole e con i fatti, alle velate, ma poi non tanto, accuse prima d’ogni cosa morale, rivoltegli da Striscia la notizia>>.

Di seguito il link a cui trovare il video mandato in onda nella puntata del 04/04/2010 da Striscia la notizia:

http://www.striscialanotizia.mediaset.it/video/videoflv.shtml?2010_10_pet4.flv

Annunci

Responses

  1. Se pur sono diversi anni che non frequento il mio padrino di cresima ed amico padre Mario Golesano, non potrò mai credere che sia mischiato con fenomeni mafiosi. Lo guardavo negli occhi quando mi parlava di mafia e mi infondeva tanta energia per combatterla insieme. Senza dubbio c’è qualcosa da chiarire in merito al servizio di Striscia la notizia. Sono fiducioso che tutto si risolverà per il meglio. La verità viene sempre a galla. Che Dio vegli su di noi.

  2. Ma come si permette a dire in tale contesto:
    “non ho mai creduto che le colpe dei padri debbano essere portate per sempre in eredità dai figli”?
    Ma cosa c’entra????
    Qua si sta parlando di ridare i beni confiscati alla mafia ai figli dei mafiosi o altri prestanome.
    Su questi beni i figli dei mafiosi non hanno NESSUN DIRITTO!
    E poi lei dice “Se ha dato vita a qualche associazione insieme a persone “dubbie”, sono convinto lo ha fatto inconsapevolmente”.
    Allora che ci sta a fare a dirigere l’associazione? O ci fa o ci è! Vediamo come va a finire la vicenda.. in ogni caso il povero padre Puglisi si sta rivoltando nella tomba!

    • Non accetto lezioni morali da nessuno!!!Il contesto poco c’entra, il principio è uno avere un padre mafioso non significa essere altrettanto mafioso.Poi in alcune situazioni lo vuol dire, ma è insensato fare di tutta l’erba un fascio!!!Non concordo qui si sta parlando di dare i beni confiscati alla mafia ad alcune associazioni per fini sociali.All’interno della compagine sociale ci sono figli di mafiosi (non lli conoscono, non conosco le loro storie), ma questo non vuol dire che non possano fare del bene attraverso un bene confiscato ai padri e realizzato attraverso soldi prestati al male!!!
      Per quanto riguarda la sua seconda affermazione, non credo nessuno abbia mai detto che diriga l’associazione, ma anche lo facesse, non vuol dire conoscere e radiografare ogni singolo socio, ma avere con ognuno di questi il medesimo scopo (e ciò si evince dall’atto costitutivo).
      In ogni caso, mi creda, Padre Puglisi si sta rivoltando nella tomba da tanto tempo, e non per l’opera di Don Golesano, ma per i tanti che a suo nome hanno lucrato e fatto business!!!

      • in questo contesto non è ammissibile giustificarsi in tal guisa: allora stiamo dicendo che l’ex governatore della sicilia ha ragione quando dice che non sapeva che taluni personaggi da lui frequentati o aiutati fossero mafiosi!!! Cioè come se io andassi in giro con matteo messina denaro poi mi arrestano e dico “mah…..io mica lo sapevo che fosse mafioso!!”. In una realtà come quella siciliana è dovere di tutti accertarsi con chi si ha a che fare soprattutto quando si ha a che fare con beni confiscati a mafiosi ecc..ecc…sennò di che stiamo parlando?? Se è vero che essere figli di mafiosi non significa esserlo a loro volta subentrano comunque delle precauzioni di opportunità. Purtroppo i mafiosi se le inventano tutte per riappropriarsi dei loro beni quindi non sono ammesse leggerezze da parte di nessuno. Ossequi

      • D’accordo sull’ultima frase!!Per il resto non voglio giustificare nessuno, ma altrettanto nessuno deve accusare senza conoscere nello specifico i fatti ne sapere come sono andate le cose!!!

  3. perfettamente d’accordo: è fin troppo facile accusare indistintamente..il mio era un discorso generico non riferito al caso specifico (tra l’altro non ho nemmeno visto striscia). Però il pericolo di infiltrazioni mafiose in ogni compagine sociale – che sia per scopi di lucro e non – esiste, non per nulla per le società hanno creato il certificato antimafia. Il pericolo di infiltrazioni mafiose si basa anche su legami di parentela, si può non essere d’accordo è chiaro…però la necessità di garantire la legalità supera lo “scorretto” pensare “parente di mafioso=mafioso”, non si può..non si deve rischiare che i mafiosi possano aggirare i provvedimenti ablativi nei confronti dei loro patrimoni: la legge rognoni-la torre è l’unica arma che può sconfiggere la mafia. Ossequi

  4. conosco padre mario da una vita… ho sempre pensato che fosse uno dei migliori preti che abbia mai incontrato.ieri il servizio mi ha sconvolto.
    spero che don mario sia in buona fede.
    ma qui le coincidenze sono troppe, e purtroppo io non credo alle coincidenze…aspettiamo novità

  5. Avete visto padre Golesano parlare al Tgr della Sicilia?

  6. Sono uno studente del nautido ed il mio professore di religione è padre Golesano.Quando ho visto il servizio mi ha sconvolto non potevo credere che una persona che mi parla di combattere la mafia di non avere paura e denunciare di non pensare mai che la mafia non si puo sconfiggere abbia fatto una cosa di questa..Subito ho dato il mio giudizio “colpevole”…Ma ho sbagliato…padre Golesano è solo indagato non è stato ritenuto colpevole…Molte persone vorrebbero levarselo dai piedi per tutto quello che ha fatto e che continua a fare…E come ha detto il sigor Pazziese mica tutti i parenti dei mafiosi sono mafiosi…Mi ricordo una frase di Padre Golesano:La mafia sarà sconfitta se questo diventa il sogno di ogni persona,basta una sola persona che non abbia questo sogno e questo sogno non si avvererà mai….Quindi prima vediamo come va a finire e poi possiamo giudicare…(non fate caso ai tanti errori)=)

  7. Coordino una Associazione di Volontariato, fruisco di un locale confiscato, conosco Mario Golesano da ragazzino mio coetaneo del quartiere montegrappa.
    Ci siamo incontrati durante la sua vita pastorale e nei molteplici rapporti non mi è mai balenato il dubbio di un uomo in ogni modo …coinvolto con problematiche mafiose.
    Ma debbo far riflettere che spesso la vita pastorale è orientata dalla Chiesa Ufficiale, dal Cardinale e dalle connessioni fra sociale e politica.
    Ecco la chiave di lettura di un “UOMO di CRISTO” che accetta di essere imbrigliato nella vita politica(e non con..) .
    Mario è stato con la politica di Cuffaro, di Lombardo e di altri, ma pensiamo anche che può essersi portato appresso gli odori del posto!!!
    Mario, prega ….e aspetta.
    Ti sono vicino
    Nino di Gesaro


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: