Pubblicato da: Giuseppe Piazzese | 05/09/2010

Il timore


Sinceramente ho paura!!
Ho paura che l’Italia stia andando sempre più alla deriva!
Ho paura che ci si stia avviando a periodi che ricordano tanto quelli bui degli anni settanta.
C’è tanta disaffezione da parte dei cittadini alla politica.
C’è poca attenzione da parte della politica ai cittadini.
Il problema è che questi due sentimenti sono ormai sempre più spesso rappresentati o da una certa parte di società civile o da raggruppamenti di persone che non mettono in primo piano il dialogo, ma la semplice contestazione.
I fatti degli ultimi giorni mi fanno presupporre che non ci si fermerà, ma d’altro canto sono convinto che la politica sia ancora in tempo per riaffermare la sua essenza stessa, ovvero il dialogo, il confronto, la sintesi e l’applicazione delle soluzioni rispetto ai problemi manifestati dal sentimento della gente.

Comunque sono dell’idea che bisogna riprendere le regole democratiche del dibattito!!
Troppo spesso le affermazioni dei politici sono scadute in semplice gossip che nulla ha a che fare con i problemi della gente.
Mi auguro che ciò possa essere inteso dalla classe politica e si apra una nuova stagione politica in cui si dimostri di essere all’altezza di chi ha tracciato le linee della democrazia e della Costituzione in Italia.

Annunci

Responses

  1. Caro Giuseppe,
    non cerchiamo risposte fuori dalla politica, chiediamoci quale serieta’ offre oggi la politica stessa.
    Mi spiego, la crisi identitaria che i partiti oggi danno al popolo Italiano, nelle sue mille sfaccettature sono lo specchio stesso della politica, la gente non “simpatizza” piu’ per questo o per l’altro partito, non sente la necessita’ di appartenere ad un’area ben specifica della politica(vedi simpatizzanti della sinistra che al nord votano LEGA), se andiamo a spulciare attentamente l’elettorato ci accorgiamo che l’elettore non vota piu’ per “simpatia” politica ma per convenienza, solo fredda e pura convenienza.
    Guarda in giro sui giornali quali affermazioni fanno la maggior parte dei politi: proclami pubblicitari politici.
    Non ci sono idee, contenuti, passione, reale conoscenza delle problematiche.
    Il nulla, il vuoto, l’assenza piu’ totale di ideali.
    Tutto questo forse conviene a Tutti, politici ed elettori, la totale depressione delle idee politiche.
    Paolo Noto


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: