Pubblicato da: Giuseppe Piazzese | 08/06/2010

Fuga per amore?No per lavoro….


Ieri è stato pubblicato dall’ISTAT il bilancio demografico nazionale aggiornato al 31 dicembre 2009 e tra i vari dati che emergono c’è il decremento della popolazione di Palermo (-5,1%).
Non che questo dato sia in controtendenza con i dati delle altre città del meridione, ma sicuramente è il dato maggiormente allarmante.
Chiaramente al decremento delle città del Mezzogiorno si associa un incremento delle città del Centro-Nord, Milano,Firenze e Roma in testa.
Su questo dato vorrei riflettere per comprendere i motivi che pongono Palermo in cima a questa classifica.
E’ vero c’è crisi, la crisi è internazionale e sta colpendo anche l’Italia e soprattutto il Mezzogiorno.
Di lavoro ce n’è poco al Sud, in Sicilia, a Palermo.
Certo ce n’è poco, ma se si aspetta il posto pubblico, attraverso l’amico politico o politicante che sia, non ce n’è proprio!!!
La verità è che la risposta a questa crisi e al poco lavoro, che spesso spinge tante famiglie a lasciare Palermo e la Sicilia, è lo sviluppo imprenditoriale.
Ci sono tanti settori in cui c’è veramente un ampio margine di riuscita. Penso per primo al settore turistico-culturale.
Siamo una terra piena di sole e di cultura, che di fatto non abbiamo mai sfruttato se non per pannelli solari e finanziamenti dell’Unione Europea.
Imprenditoria vuol dire produrre guadagni , magari la possibilità di creare posti di lavoro, e contribuire allo sviluppo di questa nostra amata terra.
Insomma sono convinto che bisogna sbracciarsi, lavorare sodo, e alla fine i frutti si vedono.
Qualcuno potrà dire: ma se crei imprenditoria a Palermo, poi c’è qualcuno che ti viene a bussare chiedendo una parte del business.
La risposta è semplice e ve la do cantando una vecchia canzone molto conosciuta, che tanti imprenditori siciliani applicano tutti i giorni: “E’ inutile bussare qui non vi aprirà nessuno…”

Annunci

Responses

  1. Sinceramente ti rispondo che non basta cantare la canzoncina, purtroppo la relatà è ben diversa, nel 2010 per lavorare siamo costretti a ritornare indietro nel tempo. A zappare?!?.. e la scuola, l’emancipazione e tutto il resto?!?.. dovremmo fare dei corsi di imprenditoria e continuare a studiare ma nel frattempo gli anni passano e la musica rimane invariata.. quindi a mio parere l’unica via d’uscita sarebbe quella che la scuola cambiasse atteggiamento dando la possibilità di far studiare tutti con il riciclo dei libri, solo di mattina e nel pomeriggio lavorare sù quello che si studia dando una base minima di almeno € 300,00 mensili ciascuno… dovrebbero fondersi lavoro e studio senza aspettare l’età maggiore impedendo a tutti i giovani di stare per le strade ad oziare a drogarsi a scippare ecc. ecc.
    Forse il mio ragionamento non fà una grinza ma è quello che sento che provo.
    Sognare di essere tutti alla pari non è poi una cattiva idea, senza sofferenze senza ascoltare frasi come “Io ho fame”.
    Commentando… My.

  2. chiunque mette su un’impresa deve fare i conti con il pizzo non quello di merletto ma quello vero,se si guadagna poco e non si può pagare tu sai meglio di me cosa succede quindi a che serve mettere su un’impresa?

    • Attenzione io non dico che non esista la MAFIA, o che non ci sia chi si presenta per chiedere il pizzo.
      Dico semplicemente, e le ultime rivelazioni dei pentiti ce lo dimostrano, che dai commercianti iscritti ad ADDIOPIZZO, o altre associazioni antiracket neanche ci vanno a bussare.
      Serve mostrare il pugno duro e non piegare la schiena, alla fine è una guerra che si vince!!!


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: